Gem Boy

La Guerra Di Piero

Gem Boy

keyboards Easy easy

by  UBIRBOMFIM

save to print version add songbook text version e-mail correct tuner
chordsukulelecavacokeyboardtabbassdrumsharmonicaflute Guitar Pro
close

there isn't a video lesson for this song

chords

La Guerra Di Piero

	  		Intro 






  E                   Am 
Dorme poggiato su un tavolino, 
          G                 C 
non  un criceto, non  un canarino 
           E                    Am 
lui se ne sta su dei fogli riposti, 
        Dm     E        Am 
vicino a mille pastelli rossi. 

          E                Am 
Ti spedirono in guerra a pedate, 
           Dm                   Am 
ti insegnarono a lanciar le granate, 
            G           C 
ma tu contavi troppo piano... 

(era la quinta elementare, dopo il 4 c' il... set..) 
        E             Am 
e te ne esplose una in mano 

     E               Am 
Cos fasciato eri in trincea 
            Dm              Am 
e come gli altri con la diarrea, 
                 G                 C 
ti lanciasti all'assalto, anche se malato 
           E              Am 
ma andasti verso un campo minato 

e ti gridarono: 
        E               Am 
"Fermati, Piero! Fermati, Cazzo! 
         G                 C 
Non far, ti prego, un altro passo 
          E                 Am 
Se vai l sopra potresti morire" 

(...gli amici...) 
     Dm          E         Am 
Chi mi ridar le mie mille lire?" 
             E                     Am 
Ma tu andasti avanti come chi se ne sbatte 
           Dm              Am 
partisti in aria come lo shiattel 

(fsssssssss fiiiiiiiiu fiu crrr 

cos'era quello? lo shuttle? 

...l'apollo 

hai visto troppi film di fantascienza.. ) 

               G                     C 
eeeeee senza una gamba atterrasti in frontiera 
          E             Am 
in un bel giorno di Primavera. 

(c' anche la natura, di mezzo) 

         E                   Am 
e mentri marciavi a zoppo galletto, 
           Dm                Am 
vedesti un uomo in fondo al vialetto 
                 G               C 
che aveva il tuo stesso identico umore 

(incazzato nero... ) 
        E                 Am 
ma ti puntava addosso un cannone! 

(e non era un fattone!) 
         E              Am           G              C 
sparagli piero, sparagli adesso,prima che lui faccia con te lo stesso 
           E                 Am 
non ci pensare al tuo dolore 
          Dm        E          Am 
se lo ammazzi avrai una medaglia al valore 

                  E                 Am 
Allora afferri il fucile usato come bastone, 
            Dm              Am 
nel caricarlo ti spari a un marone... 
            G              C 
cominci ad urlare come dei deficienti 
           E                  Am 
mandando al nemico mille accidenti 

             E            Am            Dm 
E mentre gli usi questa premura quello ha gi preso 
              Am 
la mira con cura 
            G              C 
e spara un colpo da suo carrarmato 

(fiiiiiiiiiiiiiiiiiiiium-booom 

non mi sento tanto bene) 
         E             Am 
e in pieno petto lui t'ha centrato! 

          E                  Am 
Cadesti a terra, in un solo momento 
          Dm         G    C 
e ti accorgesti in un solo momento 
                E               Am 
che neanche il tempo ti poteva bastare 
         Dm      E            Am 
nemmeno quello per mandarlo a cagare! 

          E                 Am 
Sentisti un buco dentro lo stomaco 
   Dm         G    C 
e pensasti "porco cane!" 
         E                         Am 
ma dimmi te se proprio in questo momento 
    Dm    E      Am 
mi doveva venire fame 

    E              Am 
Ma cos non potevi finire 
          Dm                    Am 
eri un terminator che non vuole morire 
                   G                 C 
strisciasti in un campo in giorno di nebbia 

(cfcfcfccfcfccfcfcfccfc ffffff quack! 

c'era una papera in mezzo al campo ) 
         E              Am 
ti pass sopra una mietitrebbia 

            E                 Am 
E adesso che ormai ho finito le rime 
           Dm                 Am 
anche 'sta storia ha un lieto fine 
            G               C 
la testa di Piero fu messa da parte, 

(e poi dicono che non ci sono posti di lavoro) 
             E               Am 
adesso ha un impiego da fermacarte. 

      E                 Am 
Dorme poggiato su un tavolino, 
          G                  C 
non  un criceto, non  un canarino 
           E                    Am 
lui se ne sta su dei fogli riposti, 

(attenzione: finale drammatico, potete piangere...) 
        Dm 
vicino a mille... 
E 
pastelliiiii... 
Am 
rossiiiiiii 
		  

Full key step upFull key step up
Half key step upHalf key step up
Half key step downHalf key step down
Full key step downFull key step down
auto scroll beats size up size down change color columns
tab show chords e-chords YouTube Clip e-chords hide all tabs e-chords go to top tab

share